Milano > Il Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco

Edificato nel 1368 da Galeazzo II Visconti con funzioni difensive, fu ampliato da Gian Galeazzo nel XIV secolo e in seguito da Filippo Maria che vi si trasferì e lo trasformò in residenza ducale. Fu in parte demolito durante la Repubblica ambrosiana nel 1447, ma risorse con Francesco Sforza, divenuto nel 1450 signore di Milano, e con il figlio Ludovico il Moro, che chiamò a decorarlo Bramante e Leonardo da Vinci. Con la dominazione spagnola e poi con quella austriaca iniziò un lento declino, che lo vide ricondotto alle originarie funzioni militari. Scampò alla demolizione grazie all’architetto Luca Beltrami che dal 1893 lo restaurò per adibirlo a importante sede museale.