Spas in Romagna
Terme d'Appennino Terme di Sant'Agnese



Ai confini del parco nazionale delle foreste casentinesi, sulla superstrada che collega l'A14 a Roma, il complesso termale S. Agnese si integra perfettamente in questo favoloso scenario. La storia racconta che Agnese, figlia di un notabile di Sarsina, fu da questi ripudiata e condannata a morte perche' cristiana. Risparmiata dal suo carnefice, comincio' a vagare per i monti, in compagnia di un piccolo cane. Nel suo peregrinare contrasse una malattia della pelle, che guari' bagnandosi nelle acque calde di Bagno, casualmente scoperte dall'animale. Questa la leggenda. La realta' ci dice che la preziosa acqua e' la stessa che piovve ai tempi di Giotto. E', infatti, un'acqua minerale bicarbonato-alcalina-sulfurea, ipetermale, in quanto sgorga a 45 gradi centigradi dalla sorgente all'interno dello stabilimento. Da piovana, per superficializzarsi quest'acqua impiega circa 700 anni.Per le cure inalatorie e la sordita' rinogena, si impiega, invece, un'acqua minerale sulfurea che sgorga a 12 gradi centigradi. Non manca il centro salute-benessere con applicazione dell'originale Gerovital romeno. Lo stabilimento termale e' direttamente collegato all'albergo di 100 camere. I fanghi, le grotte naturali, i bagni terapeutici e la piscina termale vengono utilizzati a fini riabilitativi delle affezioni dell'apparato osteoarticolare. Gli idromassaggi, i bagni ozonizzati e la ginnastica vascolare vengono impiegati nella cura e nella prevenzione dei disturbi della circolazione periferica.



per informazioni e prenotazioni

Indirizzo: Via Fiorentina, 19 - 47021 Bagno di Romagna (Fo)Tel.: 0543/911018 Fax: 0543/911551

Apertura:da aprile a novembre

Acque: bicarbonato-alcalina-sulfurea ipertermale, sulfurea.


CURE
inalatoria, sordita' rinogena, idropinica, piscina termale, idrobalneoterapia, fangoterapia, vasculopatia periferica, riabilitazione neuromotoria, massoterapia, dioterapia.